lunedì , 22 luglio 2019

In console musica piratata: i deejay di Capri nel mirino della Finanza

CAPRI – agosto 2018 – Guerra alle console musicali e ai frenetici dj che animano le notti della movida caprese. La Guardia di Finanza, la scorsa notte, ha deciso di mettere in piedi una originale e raffinata operazione dedicata ai pirati della musica scaricata illegalmente dal web. Una pattuglia delle Fiamme Gialle ha controllato localini e baretti sparsi nella varie zone di Capri ed Anacapri, luoghi abituali di ritrovo dei giovani vacanzieri: vere e proprie mini-discoteche all’aperto che diffondono le hit estive mentre i ragazzi sono intenti a bere o chiacchierare. L’operazione è scattata la scorsa notte, quando una task force della Guardia di Finanza dell’isola guidata dal maresciallo Rosario Santarpia e diretta dal luogotenente Pietro Varlese, munita di particolare attrezzatura si è recata in questi localini con l’obiettivo di mettere un freno al nascente fenomeno di utilizzare in discoteca brani musicali «scaricati» illegalmente da internet. Un metodo ritenuto fraudolento secondo la Guardia di Finanza e che nuoce fortemente all’erario e danneggia anche gli autori che non percepiscono il loro compenso attraverso la Siae. Un sistema che ha già portato a diverse denunce da parte delle stesse case discografiche, che vedono il loro mercato entrare sempre più in crisi. (fonte: ilmattino.it)
(ricordiamo che ci sono denunce PENALI per i DJ e non solo amministrative! I ns.uffici sono a disposizione per assistenza alla Licenza DJ online SIAE  http://www.assoartistidelladriatico.it/nasce-una-licenza-s-i-a-e-per-i-disc-jockey/)